Comala Salvo

Ma il Quartiere?

Cos’è successo?

Oggi gli assessori alle Politiche Giovanili, all’Urbanistica ed alla Cura della Città di Torino hanno tenuto un incontro presso il Centro culturale Comala, in cui hanno annunciato che lo spazio sarà “salvato” dalla costruzione del complesso che andrà ad occupare l’Area Ex-Westinghouse, composto da un centro congressi, un albergo ed un Esselunga. Questo è, secondo la Giunta, frutto di un negoziato con il colosso commerciale milanese, ed è stata già celebrata come una vittoria dalla Giunta Comunale, che crede così di potersi far apprezzare come un’amministrazione moderna.

Cosa Pensiamo?

Chi conosce ed è parte di quella comunità viva e attiva che si è sviluppata attorno al Centro Culturale ed attorno all’area ex-Westinghouse però la vede diversamente: Questo è un tentativo di far perdere spinta e consapevolezza ad un quartiere, a delle realtà che hanno protestato contro un’operazione urbanistica anacronistica e datata. Usando il Comala, un’area che il Comune aveva lasciato nell’abbandono e che si è riqualificata da sola, si vuole legittimare la scelta di asfaltare tutto il circondario, “colpevole” di non essersi ancora tirato fuori dallo squallore e dall’incuria in cui la malagestione dello stesso comune l’ha gettato.

Siamo felici del fatto che il Comala sia salvo, come barlume di speranza nella città dei quartieri-dormitorio e come polmone culturale e sociale della comunità. Però un progetto che porterà alla distruzione di un polmone verde per perseguire vocazioni urbanistiche degli anni ‘80 e ribaltare il tessuto sociale di un quartiere non dovrebbe e non può essere realizzato!

Noi portiamo avanti un’idea di città e di quartiere che sono vive, al momento sembra che il Comune si accontenti di una sorta di “Frankenstein Urbano” in cui si tagliano e saldano pezzi insieme. Questa non è una soluzione sostenibile per una città come Torino, non è una soluzione sostenibile per nessuna città e non la accetteremo!

💭 Ti interessano queste tematiche?
Partecipa!

👉 Seguici sui nostri canali
IG
FB

🧩 Costruiamo insieme #ILPOLICHEVOGLIAMO 🧩