Giornata contro l’omofobia, lesbofobia, bifobia, transfobia e afobia

Oggi 17 maggio è la giornata mondiale contro l’omolesbobitransfobia, giornata nata in seguito all’eliminazione nel 1990 dell’omosessualità dall’elenco delle malattie mentali del OMS, riconoscendo finalmente che non essere etero non è una malattia.

Non dovremmo scandalizzarci troppo quando si legge e si scopre quanto in profondità la cultura di questo Paese sia maschilista, violenta e discriminatoria e venga portata nelle università, nelle scuole, nella politica ed in tutta la società.

In questo giorno ricordiamoci delle persone che anche quest’anno hanno perso la vita, ricordiamoci del dolore, delle lacrime e del senso di umiliazione che prova chi viene costretto a nascondersi per ciò che è.

Ricordiamocene perché la lotta non è finita e l’unica paura che vogliamo vedere sarà negli occhi di quelli che ci discriminano e ci umiliano.

Ricordiamocene, perché l’unica strada per un mondo migliore è la lotta, l’organizzazione e le azioni costruttive che possono e devono essere intraprese da ognun* di noi!

Il 17 maggio giorno nazionale contro l’omobilesbotransfobia, non dovrebbe essere un altro giorno da aggiungere al calendario delle commemorazioni in cui si possono fare bei discorsi a spese di chi le botte le prende per davvero.