Bruciare i fossili brucia il nostro futuro!

🏢 ENI è una multinazionale italiana presente in 67 paesi, impegnata principalmente nell’estrazione e commercio di fonti energetiche fossili.

⛔️Questa multinazionale italiana è una delle principali responsabili del cambiamento climatico e dei danni alla vita di milioni di persone in tutto il pianeta, spesso costrette ad emigrare.

🔖 Il Politecnico di Torino ha sottoscritto accordi di ricerca per decine di milioni di euro, senza essersi mai troppo preoccupato delle ricadute etiche di questo rapporto. In questi anni abbiamo sempre portato una voce contraria negli organi di governo, richiedendo che la transizione ecologica parta dai luoghi del sapere come il nostro Ateneo.

🛢 ENI, però, non rappresenta solo la contrapposizione tra fonti fossili/rinnovabili. Negli anni si è macchiata di ogni tipo di crimine e crudeltà: contaminazioni, devastazioni di territorio, distruzione di intere comunità, corruzione. Per questo esigiamo che qualsiasi tipo di accordo con ENI venga ridiscusso e valutato dalla nostra comunità accademica dal punto di vista etico.

✊🏻Smascheriamo insieme le bugie di chi devasta i nostri territori e si finge interessato alle questioni ambientali!

⚠️ Oggi 16 agosto spegniamo insieme il fuoco dell’ENI: bombardiamo i canali social della multinazionale con questi hashtag:

#Bruciarefossilibruciailfuturo #spegnieni #rebellionforfuture #climatestrike #27september

https://www.facebook.com/events/380854289293565/