Programma ICM 2021 – 2023

Indice

Homepage Programma


Informatica triennale (indice)

Didattica

Crediti liberi per informatici

Temi di largo interesse comune come i fondamenti dell’intelligenza artificiale, basi di sicurezza informatica, programmazione web avanzata, blockchain, aspetti legali e sociali legati alle nuove tecnologie,[ecc…] potrebbero essere facilmente inseriti come crediti liberi. Vorremmo quindi proporre un ampliamento dell’offerta e rendere veramente libera la scelta, per permetterci un maggiore grado di personalizzazione dei nostri piani di studio.

Rimodulazione piano di studi

I cambiamenti introdotti dal nuovo anno accademico, con il contributo dei rappresentanti, hanno portato a una riorganizzazione del carico didattico, portando parte degli argomenti specifici del corso di studi al primo anno accademico. In particolare, è stato finalmente diviso l’esame da 12 CFU di Algoritmi e Programmazione in due esami distinti. Proprio come accaduto per le modifiche degli anni precedenti, si monitorerà la situazione del nuovo piano per verificarne l’efficacia. 

Effettivo parallelismo dei corsi

L’offerta didattica e la difficoltà dei corsi non devono dipendere dal nostro cognome. Per quanto sia assolutamente apprezzabile, interessante e stimolante la personalizzazione del docente, è opportuno che venga seguita una linea comune e che vengano concordate le modalità d’esame.

Servizi allo studente

Videolezioni

L’emergenza da Coronavirus ha dimostrato la possibilità di registrare in tempo reale tutti i corsi del percorso di studi. Vogliamo dunque che questo strumento venga mantenuto anche anche una volta superata l’emergenza e che tutti i corsi siano garantiti sia in presenza che in forma di videolezioni aggiornate.

Erasmus

L’esperienza Erasmus è ormai fondamentale per ogni studente, permette di acquisire esperienze importanti ed è sempre più richiesto nel panorama lavorativo. Le destinazioni che offrono la possibilità di frequentare lezioni all’estero si possono contare sulle dita di una mano, sarebbe ideale aumentare l’offerta.

Partecipazione

Gruppi Telegram

Il nostro corso di studi è uno tra i più digitalizzati: l’enorme rete di gruppi Telegram e la presenza di gruppi singoli per ogni materia ha permesso la raccolta agevole di una grande quantità di materiale utile allo studio delle stesse. Per perfezionare ulteriormente questa rete vorremmo realizzare una wiki (o repository git) autogestita che ambisca a diventare una vera e propria “guida” per tutte le questioni didattiche e burocratiche del corso, in maniera aperta e condivisa.


Informatica magistrale (indice)

Didattica

Utilizzo di strumenti moderni

Il Politecnico di Torino è da sempre stato all’avanguardia e ci aspettiamo che continui ad inseguire l’innovazione anche nell’ambito della comunicazione tra studente e professori. Le piattaforme di comunicazione efficace (Slack, Fleep, GitHub, …) sono ormai innumerevoli ed indispensabili, permettono di consolidare il lavoro di gruppo, la cooperazione e aiutano tutti gli studenti ad aiutarsi reciprocamente, se promossi dal docente. Alcuni corsi già li implementano, ma sarebbe opportuno che questo numero cresca.

Percorsi formativi

Da un paio d’anni, grazie anche all’aiuto dei rappresentanti, molti percorsi della laurea magistrale sono stati rinnovati ed altri aggiunti. Ciò favorisce una maggiore possibilità di scelta allo studente. Ci impegniamo dunque a monitorare la situazione, soprattutto per quanto riguarda i corsi in prima erogazione.

Migliore distribuzione del carico didattico

Si è osservato che il carico di didattico al II semestre del primo anno per quasi tutti i percorsi di studi, è squilibrato. In quasi tutte le materie si richiede un impegno nello sviluppo di progetti e laboratori con scadenze. Sarebbe opportuno suddividere meglio le varie materie durante i semestri.

Servizi allo studente

Più Erasmus con corsi

L’esperienza Erasmus è ormai fondamentale per ogni studente, permette di acquisire esperienze importanti ed è sempre più richiesto nel panorama lavorativo. Le destinazioni che offrono la possibilità di frequentare lezioni all’estero si possono contare sulle dita di una mano, dato che la maggior parte permettono solo di completare il proprio corso di studi con il Final Project. Sarebbe ideale aumentare l’offerta anche in tal senso.

Disponibilità videolezioni

Da molti anni Ingegneria Informatica ha avuto la possibilità di godere delle videolezioni registrate dai docenti, ma mai come quest’anno sono state indispensabili. Per tale motivo è necessario che tutti i corsi rendano disponibili le video lezioni in brevissimo tempo dopo l’erogazione delle stesse.

Partecipazione

Creazione di una wiki del corso

Vorremmo realizzare una wiki (o repository git) autogestita che ambisca a diventare una vera e propria “guida” per tutte le questioni didattiche del corso. Dalle procedure burocratiche ai contenuti dei singoli corsi, il tutto in maniera aperta e condivisa. Ciò servirebbe a consolidare la rete di studenti di ingegneria informatica che da molti anni si è venuta a creare sui maggiori canali social (Telegram, Whatsapp).


Cinema (indice)

Standardizzazione degli strumenti didattici

In un difficile periodo come la pandemia Covid-19 è diventato fondamentale munirsi di almeno una piattaforma di comunicazione a distanza che rendesse possibile lo scambio di link, file, notifiche ed info relative ai vari corsi. 

A causa però della moltitudine di piattaforme non tutti i professori hanno scelto di utilizzare le stesse, seppur simili nelle funzionalità (ad esempio Slack e Discord). Sarebbe invece più opportuno mantenere un’omogeneità maggiore tra i vari corsi.

Revisione del piano didattico

Ingegneria del Cinema è una laurea molto attuale che spazia in vari campi del digitale e non. Essendo allo stesso tempo molto giovane è stata di anno in anno revisionata nel piano didattico, vedendo numerosi esami modificati o sostituiti. 

Per continuare a mantenerla sempre aggiornata ed all’avanguardia è necessario per i professori ed il collegio un forte feedback da parte di noi studenti anche propositivo di nuove idee.

Percorsi formativi

Spaziando molto è comunque difficile riuscire a specializzarsi strettamente in alcuni ambiti specifici solamente grazie ai crediti liberi ed ai corsi a scelta.

Sarebbe più utile avere percorsi differenti con un’ossatura di esami in comune per poter scegliere magari un curriculum incentrato più sull’audio e l’acustica ed un’altro più riguardante gli ambiti cinema e video ad esempio.

Condivisione e discussione

In un contesto così innovativo e dinamico è molto importante la condivisione di idee tra persone sia in ambito accademico che extra-accademico. Il rapporto con compagni di corso anche di anni successivi o precedenti può essere un forte stimolo di crescita.

Workshop, conferenze e lezioni autogestite o con ospiti professionisti (come già accade per alcuni corsi) e momenti di incontro e discussione tra studenti potrebbero essere degli ottimi momenti di sviluppo.

Disponibilità videolezioni

Da alcuni anni Ingegneria Informatica garantisce lezioni videoregistrate per alcuni corsi, permettendo a coloro che non riescono a frequentare in presenza di poter comunque seguire o recuperare in differita esattamente come è stato nei mesi passati.

Compatibilmente ai requisiti dei singoli corsi e non dimenticando la fondamentale importanza delle lezioni in presenza, anche i corsi di Ingegneria del Cinema dovrebbero adeguarsi garantendo questa modalità a-sincrona anche in futuro.

Data Science and Engineering (indice)

Didattica

Un corso di laurea adeguato

Questo corso di laurea è al secondo anno dalla nascita: è necessario quindi che sia instradato nel migliore dei modi proprio nei primi anni. Ad esempio limitando o ridimensionando corsi fortemente sbilanciati dal punto di vista dei CFU, migliorando le modalità di esami palesemente ‘ingiusti’, garantendo una giusta comunicazione professore studenti.
Data Science è una materia fortemente multidisciplinare quindi l’offerta formativa è necessariamente incompleta: l’idea è quella di aumentare almeno il numero di crediti liberi specifici per questa.

Esami online

In un difficile periodo come la pandemia Covid-19 gli esami sono stati spesso un problema: esami saltati, ricalendarizzazioni assurde, modalità d’esame confuse e/o complicate, aumento di difficoltà d’esame legato alla piattaforma online.

Tutti questi problemi dovranno essere evitati o quantomeno mitigati
Una cosa da ottenere sarà uno strumento di comunicazione 1 a molti integrato nella piattaforma d’esame, per ogni comunicazione importante del professore come la correzione del tema.

Servizi agli studenti

Disponibilità videolezioni

Sulla scia della laurea in ingegneria informatica, anche quella in Data Science dovrebbe garantire lo strumento delle videolezioni registrate sempre: anche quando saremo fuori da questo periodo pandemico. Le videolezioni registrate permettono sia di non perdere nessun argomento trattato in classe, in caso di eventuale assenza sia di velocizzare notevolmente i tempi per preparare gli esami.

Erasmus

E’ noto quanto sia utile per uno studente vivere un’esperienza edificante come l’Erasmus. Sarebbe bene quindi aumentare le destinazioni per gli studenti di Data Science, perchè sono realmente poche.

Tirocini

Il tirocinio per qualcuno può essere la prima esperienza lavorativa nel settore. Questa per essere costruttiva è bene che sia adeguatamente pagata affinchè si esca dalle dinamiche dello sfruttamento e si invogli l’azienda a trattare efficacemente il tirocinante.

Seminari

I seminari sono fondamentali per capire attraverso l’esperienza diretta del relatore il tipo di lavoro che in futuro si potrà compiere. L’idea è quella di organizzarne in collaborazione a qualche professore per arricchire la nostra conoscenza e per avere spunti per il futuro.

Meccatronica (indice)

Materiale didattico per le basi di informatica

Il corso di meccatronica vede iscriversi studenti con background molto diversi (come ad esempio meccanica, elettronica, biomedica, informatica…) e attraverso la personalizzazione del piano degli studi, cerca di garantire una didattica che tende ad equiparare la formazione degli studenti. Tuttavia, la generale preparazione in ambito informatico e nell’utilizzo dei vari software si è rivelata insufficiente in molte occasioni, soprattutto nello svolgimento dei laboratori e dei progetti che vengono commissionati. L’impegno è quello di chiedere la fornitura di un pacchetto completo di materiale didattico (videolezioni, testi, slide, link, tutorial, guide, videoguide…)  utili a  colmare le lacune sui linguaggi di programmazione e sulle basi dell’informatica.

Assistenza su laboratori e progetti

Per quanto concerne i molti progetti e laboratori, parte fondamentale dei diversi corsi, che rappresentano ottime possibilità di formazione pratica sono, allo stesso tempo, attività che richiedono un’importante quantità di tempo e di dedizione. Nel tentativo di limitare l’occupazione della maggior parte dello spazio temporale, indispensabile per una buona preparazione all’esame, sarebbe opportuno dedicare alcune time slot per il chiarimento dei dubbi esposti dagli studenti, dovuti ad esempio a incomprensioni sul mandato o a conoscenze pregresse mancanti, riducendo drasticamente i momenti di improduttività forzata. Quanto detto avviene già per molti corsi ma sarebbe auspicabile per tutti.

Comunicazione diretta

Favorire la comunicazione diretta, anche grazie alle diverse piattaforme che la rete ci mette a disposizione, avrebbe sicuramente l’effetto positivo di incrementare la capillarità della didattica e soprattutto di renderla più mirata ed efficiente. Inoltre incentiverebbe sicuramente la curiosità e il grado di approfondimento della materia, in maggior misura nella direzione richiesta dal corso in quanto questa sarebbe ancora più chiara.

Mondo del lavoro

La laurea magistrale è o dovrebbe essere una vetrina sul mondo del lavoro, capace di fornire le conoscenze che rendono lo studente, in futuro laureato, in grado di difendersi con forza nel mercato occupazionale e della professione, evitando posizioni svantaggiose. Proprio per questa ragione, attraverso incontri organizzati, è importante che vengano incrementate le occasioni di interazioni con le aziende, i professionisti e le relative realtà. È essenziale l’approccio con gli ambienti industriali e della produzione, nonché con i contesti dove avvengono le attività professionali. Inoltre, è indispensabile il contatto ed il confronto con le personalità protagoniste del suddetto ambito.