4 maggio 2017

L3 Energetica

I NOSTRI CANDIDATI DEL CORSO

PER IL COLLEGIO DI ING ENERGETICA ED IL SENATO ACCADEMICO
CHIARA D’ADAMO

PER L’ASSEMBLEA REGIONALE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO
SIMONA SELLITO

PER IL NUCLEO DI VALUTAZIONE
FRANCESCA ROSSI

PER LA MAGISTRALE DI ENERGETICA
GIULIA MONTANARI

 

Le nostre proposte per
INGEGNERIA ENERGETICA

Suddivisione dell’esame di Elettrotecnica e Macchine elettriche

Dal momento che il corso è suddiviso in due sezioni, gestite da due docenti diversi, crediamo la scelta migliore sia svolgere l’esame di Elettrotecnica al termine dell’insegnamento del professore incaricato, quindi nel mese di aprile, così da avere durante la sessione estiva solamente la parte inerente a Macchine Elettriche.

Sarebbe enormemente positivo per lo studente in quanto ciò alleggerirebbe il carico di lavoro durante i mesi di giugno e luglio, inoltre incentiverebbe a studiare tutta la parte precedente prima di iniziare a seguire Macchine migliorando la comprensione di quest’ultima (sebbene dovrebbe essere naturale che accada, sappiamo che siamo maestri nell’arte del procrastinare!)

Naturalmente si tratterebbe di un’opzione aggiuntiva per cui chi preferisce svolgere l’esame nella sua totalità o non passa la parte di Elettrotecnica ad aprile, può sostenere l’esame “tradizionale” durante la sessione estiva!

Incremento di Videolezioni

Nel nostro corso abbiamo pochissimi insegnamenti videoregistrati. Risulterebbe estremamente utile migliorare questo servizio in modo tale da avere la totalità delle materie a disposizione dello studente sul portale.

Maggior supporto didattico

Per alcuni insegnamenti il materiale fornito è inadeguato allo studio della materia ed insufficiente alla preparazione dell’esame. Chiediamo maggior chiarezza circa le modalità d’esame soprattutto negli insegnamenti che, in merito alla questione, hanno raggiunto una percentuale di soddisfazione al di sotto della soglia minima nei questionari cpd dello scorso anno (in particolare UOSIE che si era posizionato al di sotto del 7%).

Sarebbe opportuno che in ogni corso (in molti già accade!) vengano caricati sul portale sia esercizi da svolgere come “allenamento” con le relative soluzioni, sia compiti di esami passati con annessa risposta ottimale affinchè lo studente abbia consapevolezza delle conoscenze/competenze richieste e, soprattutto, gli sia dato modo di acquisirle al meglio.

Più laboratori

Sarebbe utile poter svolgere più laboratori applicativi (ad esempio per Termofluidodinamica, Energetica e Fonti Rinnovabili, …) e visite guidate presso centrali ed impianti esistenti, sia per stimolare maggiormente l’interesse dello studente per la materia sia per rendere più concreta la stessa. Si offrirebbe la possibilità di “toccare con mano” le situazioni esaminate solamente in via teorica che possono apparire distanti, avendo così contezza dei problemi pratici che si affrontano, degli strumenti e del modus operandi direttamente sul campo.