4 maggio 2017

L3 Biomedica

I NOSTRI CANDIDATI DEL CORSO

PER IL COLLEGIO DI ING BIOMEDICA
TOMMASO LOMBARDO

Le nostre proposte per
INGEGNERIA BIOMEDICA L3

Tirocinio
problematica molto sentita, il tirocinio nel corso di ingegneria biomedica sembra avere più una funzione di sbarramento che di apprendimento pratico, in quanto, non solo viene limitato dal numero chiuso e dal numero di cfu minimo, ma non potendolo frequentare al di fuori del secondo semestre vede aumentare ogni anno il numero di studenti richiedenti tale servizio.
Una delle proposte più condivise sarebbe quella di aggiungere un secondo tirocinio durante l’estate del terzo anno, in modo da dare la possibilità a chiunque di laurearsi entro i tre anni della laurea triennale.

Videolezioni
sono pochissimi i corsi che dispongono di videolezioni. Riteniamo che la presenza di corsi registrati possa essere di estrema utilità per gli studenti iscritti al corso, pertanto chiederemo il miglioramento del servizio.
Supporto didattico nel corso dell’anno sono sorte alcune problematiche relative all’apprendimento di alcune materie. Pensiamo che un confronto più diretto con i docenti di tali materie possa migliorare l’esperienza formativa sia per gli studenti che per i docenti.

Internazionalizzazione
per essere competitivi nel mondo del lavoro è indispensabile la conoscenza della lingua inglese. L’arricchimento dell’offerta formativa con la presenza di corsi specifici erogati anche in lingua inglese sarebbe una plusvalenza della figura dell’ingegnere biomedico e lo renderebbe maggiormente competitivo a livello nazionale ed internazionale.